Confermati per il 2019 i bonus per casa e condominio. Con qualche novitÓ - News


Confermati per il 2019 i bonus per casa e condominio. Con qualche novitÓ

10 Dicembre, 2018

Anche se la legge di Bilancio 2019 non è ancora stata approvata, il governo sembra sia intenzionato a confermare gli incentivi fiscali sulla casa e sul condominio già previsti per il 2018, inclusi quelli per il risparmio energetico e il cosiddetto bonus verde. Confermato anche l'obbligo, già in vigore dal 2018 di comunicare i lavori all'Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo sostenibile). Per usufruire dei bonus fiscali, quindi, sarà necessario inviare la comunicazione entro 90 giorni dal termine dei lavori o del collaudo se richiesto. La norma sarà retroattiva anche per tutti gli interventi fatti dal 22 novembre 2018 in poi.

La detrazione Irpef dei costi sostenuti per migliorare l'efficienza energetica del condominio o della propria abitazione è pari al 50% per 10 anni, con una spesa massima di 96 mila euro. Quindi, supponendo una spesa di 50 mila euro, il bonus permetterà uno "sconto" fiscale di 25 mila euro in 10 anni, con un risparmio sull'Irpef di 2.500 euro l'anno. Gli interventi ammessi sono quelli di manutenzione straordinaria ma per i condomini anche ordinaria se riguarda le parti comuni. All'Enea vanno comunicate eventuali istallazioni di infissi a taglio termico, coibentazioni, collettori solari,m caldaie a condensazione, microgeneratori, generatori a biomassa, sistemi di contabilizzazione e di termoregolazione, oltre, ovviamente agli impianti fotovoltaici. Rientrano nell'obbligo di comunicazione anche i grandi elettrodomestici di classe A+ o superiori, acquistati in concomitanza a un intervento di ristrutturazione.

I lavori vanno pagati con il cosiddetto bonifico "parlante" e le detrazioni possono essere rischiesta non solo dal proprietario ma da chiunque abbia diritti di codimento sull'immobile e che sostiene le spese di ristrutturazione. 


Vetrina Servizi

Partner e Convenzioni